Aci Sant'Antonio

Razza, no accompagnatori Pronto soccorso

"Abbiamo immaginato delle misure ancora più stringenti per il pronto soccorso del Vittorio Emanuele di Catania come il divieto d'accesso anche per gli accompagnatori del paziente in visita". Lo ha detto l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza a conclusione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal prefetto Silvana Riccio, sul tentativo di aggressione a una dottoressa in servizio nel pronto soccorso. "È un atto che potrà risultare impopolare - ha spiegato Razza - ma la riteniamo l'unica strada utile per fronteggiare questa recrudescenza di episodi violenti. Ringrazio il prefetto di Catania per la sensibilità mostrata al tema e sono grato alle forze di polizia che hanno stabilito di incentivare il servizio di pattugliamento nell'area del Vittorio Emanuele". Al Comitato hanno partecipato anche i commissari delle aziende ospedaliere e l'assessore comunale alla Sanità, Giuseppe Arcidiacono. Ieri Razza ha incontrato medici e operatori del pronto soccorso del Vittorio Emanuele.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie